TI RACCONTO DI ME

Ciao di nuovo! Se sei qui è perché probabilmente vuoi sapere di più su chi sono e cosa faccio. Sono Alessandra Clerle, ma tutti mi chiamano Lale.
Sono una Essence Designer: aiuto i piccoli business con un’anima grande a trovare la propria identità visiva e aiuto le persone a dare una forma ai loro obiettivi e alle loro emozioni.

Sono una persona visiva e mi piace comunicare attraverso immagini, simboli e segni grafici; forme e colori sono immediati e sono capaci di far arrivare un messaggio complesso in maniera diretta ed efficace.

Ho sempre avuto un rapporto intenso con le emozioni, sia quelle positive sia quelle negative, e per un periodo della mia vita ho cercato di controllarle o addirittura di reprimerle. Mi illudevo che, così facendo, avrei scelto sempre la strada giusta (SPOILER: non è andata in questo modo!).

LA MIA STORIA

Questa mia mania di controllo mi ha sempre fatto pensare che, una volta fatta una scelta, questa fosse irrevocabile! Quindi la mia vita si è svolta più o meno così:

  • Da piccola ero timida e abbastanza solitaria; sono sempre stata una “brava bambina” e poi una “brava ragazza”. Ho studiato tanto, a volte con grandi risultati, a volte con risultati mediocri, ma di una cosa ero sicura: odiavo la matematica! Preferivo le materie letterarie e creative e da grande avrei tanto voluto fare l’illustratrice. Dopo le medie quindi ho fatto… il liceo scientifico! Perché “ero portata” (dicevano)
  • Dopo 5 anni a combattere contro i numeri e la chimica pensavo che sarebbe stato sciocco sprecare la parte “scientifica” che avevo interiorizzato, così la scelta di studiare architettura mi sembrava un buon compromesso. Però mi mancava un pezzo, mancava l’elemento umano; quindi sono approdata alla facoltà di Interior Design, con il sogno di progettare spazi in cui le persone potessero vivere bene.
  • Dopo l’università ho fatto una capatina di 4 mesi in California, sono andata a San Diego per frequentare un corso di inglese. Questa esperienza mi ha fatto capire che viaggiare non vuol dire solo vedere posti nuovi, ma anche crescere, conoscere persone e imparare un sacco di cose.
  • Nel 2010 ho cominciato ufficialmente a lavorare, prima presso alcuni studi di architettura, poi spostandomi nel settore della comunicazione. Ho lavorato come graphic designer in agenzia e in azienda, raccontando attraverso parole e immagini le storie dei miei clienti. Passava il tempo e io mi rendevo conto che ciò che mi interessava di più non erano i progetti in sé, ma le persone che stavano dietro a questi progetti.
  • All’età di 33 anni, dopo un 2017 disastroso sotto molti punti di vista, sentivo che la vita che avevo non era più mia, non mi corrispondeva più. Ho capito per la prima volta che se ad un certo punto la strada che stai percorrendo non ti piace… la puoi cambiare. E così ho fatto!
  • All’inizio del 2018 mi sono iscritta al master in coaching di Accademia della Felicità per diventare una life coach. Il coaching mi ha insegnato a guardare le cose da un’altra prospettiva e ad ascoltare me stessa e gli altri con un’attenzione diversa. Ho deciso così di mettermi in proprio, unendo tutte le mie competenze, per creare percorsi che supportano le persone nella ricerca della loro vera essenza.

PERCHÉ “ESSENCE DESIGNER”

Ho un passato che comprende una formazione nel design e 8 anni di lavoro come graphic designer in agenzia e azienda; nel 2018 ho frequentato il Master in Coaching di Accademia della Felicità.
Ho deciso di unire le mie competenze per aiutare le persone a disegnare il proprio futuro, lavorativo o personale. Grazie alla mia esperienza nel campo grafico e agli strumenti di coaching ti aiuterò a scoprire la tua vera essenza e a farla volare in alto per raggiungere i tuoi obiettivi e i tuoi sogni.

Se vuoi sapere di più sui miei percorsi puoi guardare la pagina LAVORIAMO INSIEME.

Se vuoi sapere di più su come mi sono avvicinata al coaching puoi leggere i miei articoli:
UN NUOVO LUNGO VIAGGIO
DECLUTTERING – COME RIORGANIZZARMI LA VITA
TU CHE TRENO PRENDI?

COSE CHE HO IMPARATO

  • che sognare in grande ti fa realizzare grandi progetti
  • che l’immaginazione e la visualizzazione sono strumenti potentissimi
  • che le porte si chiudono e poi, eventualmente, si possono riaprire (perché è così che funzionano le porte, diceva Albert Einstein)
  • che dire di no, la maggior parte delle volte, non fa implodere il mondo
  • che la vita è tutta una questione di allenamento
  • che fatto (ma fatto bene), è meglio che perfetto

LALE IN PILLOLE

  • molti anni fa sono stata stregata da Londra, che è la mia piccola passione proibita
  • nella mia cucina le spezie sono sistemate in ordine alfabetico
  • da piccola ero molto disordinata ma crescendo ho sviluppato una certa “ossessione” per l’ordine e l’organizzazione
  • i viaggi e le storie delle persone sono la mia più grande fonte di ispirazione
  • sono un’introversa, una minimalista e una “perfezionista-non-patologica”
  • prima di iniziare un libro leggo sempre l’ultima frase
  • non sopporto il martedì
  • adoro cucinare, ma non riesco a seguire una ricetta senza modificare almeno un ingrediente
  • ho un planisfero fatto come un gratta e vinci, ogni volta che viaggio ne gratto un pezzetto
  • posso rinunciare a tutto, ma non alla colazione