On air! La mia intervista su Radio Limite Sintonia

Ieri ho fatto qualcosa che mi ha portato veramente ma veramente fuori dalla mia comfort zone: sono stata intervistata da Jessica Pellegrino nella sua trasmissione Be Unique su Radio Limite Sintonia.

Jessica è una image stylist (oltre ad essere una mia cara amica), il suo obiettivo è quello di far (ri)innamorare le donne della propria immagine aiutandole a trovare lo stile più adatto senza snaturare la loro personalità. È una donna vulcanica e piena di idee, tra i suoi tanti progetti di quest’anno c’è il JP Magazine, una rivista online tutta al femminile che tratta diversi temi: tendenze, stile, crescita personale, coaching e tanto altro. JP Magazine non è solo una rivista, ma una membership dove trovare un sacco di spunti ed esercizi utili per sentirti in linea con te stessa, ricaricare le tue energie e valorizzare la tua immagine.

Jessica ha coinvolto ben 20 fantastiche contributor per il JP Magazine, ognuna delle quali tiene una rubrica specifica per la rivista, tra cui la sottoscritta. Devo dire che quando Jessica mi ha proposto questa cosa ho detto subito di si, anche se con un po’ di paura e di ansia da prestazione, perché mi è sembrato subito un progetto grandioso. Oltre ad affidarmi la rubrica mensile Jessica mi ha chiesto aiuto anche per il progetto grafico e l’impaginazione. Io e lei abbiamo una bella sinergia quando lavoriamo insieme e il mix delle sue idee e delle mie competenze tecniche ha prodotto un ottimo risultato, posso dire di essere molto soddisfatta!

Se vuoi saperne di più sul JP Magazine e su come abbonarti puoi farlo con il pulsante qui sotto.

Due mercoledì al mese Jessica tiene una trasmissione su Radio Limite Sintonia, ad ogni puntata intervista una delle contributor del magazine e ieri era il mio turno. Mi piacerebbe poter dire che ero tranquilla, che è stata una passeggiata, ma no…non lo è stato per niente! Data la mia proverbiale emotività il pomeriggio lo ho passato a cercare di rilassarmi e a fare prove di presentazione, quando mancavano pochi minuti all’inizio dello show sembravo una corda di violino e nella mia testa risuonava solo “ma cosa diavolo ti è venuto in mente di dire di si!?!?”.

Come sempre le sfide che ci si presentano davanti sembrano sempre più difficili nella nostra immaginazione che nella realtà e, una volta iniziato, tutto è stato molto naturale e facile. L’ora e mezza della trasmissione mi è praticamente volata, e la sensazione era quella di parlare con Jessica come se fossimo in un bar durante una conversazione informale tra amiche. Abbiamo parlato di me, del mio lavoro e, soprattutto, del rapporto delle donne con la propria immagine. La conversazione si è poi spostata sul tema del lavoro freelance e di come sia importante trovare, oltre che il proprio stile personale, anche lo stile giusto per il proprio business, come se dovessimo cucire addosso alla nostra attività l’abito migliore per raccontarci ai nostri clienti.

Confesso che alla fine della diretta ero più stanca che dopo 3 ore di palestra, ma la soddisfazione è stata talmente grande che mi ha ripagato di tutto. Oltre ad avermi dato la possibilità di raccontarmi, questa esperienza mi è servita molto a sbloccare alcune insicurezze e a capire che:

  • buttarsi in sfide che sembrano più grandi di te è maledettamente adrenalinico
  • se decidi di buttarti è meglio controllare bene il paracadute (quindi la preparazione è essenziale!)
  • se quando ti butti hai accanto un’amica (e altre amiche in ascolto) è tutto più facile
  • stare in radio è bellissimo, puoi fare tutte le facce assurde di questo mondo perché tanto nessun ti vede (si, le ho fate e no, non ci sono testimonianze video)
  • stare in radio è FIGHISSIMO!! Ora sogno una carriera parallela come speaker professionista

Se hai perso la puntata di ieri la trovi cliccando sul pulsante qui sotto. Buon ascolto!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *